Santuario N.S. Montallegro

Riflessioni sul Vangelo Domenica 28 ottobre

Serve bravura per creare un profilo social: devi mettere il filtro giusto all'immagine profilo, tagliare in modo prospetticamente efficace l'immagine di copertina, valutare bene quali informazioni personali siano da inserire subito e quali da far desiderare e poi, chiaramente, aver cura di inserire con cadenza regolare il frasone da mille like. Serve bravura per creare un profilo social. Per essere una persona, un essere umano, invece, serve coraggio. Il coraggio di presentar...si nella propria povertà, di gridare la propria inadeguatezza, di mostrare le proprie ferite. Perché solo chi ha il coraggio di dirsi povero in un'infinità di ferite può scoprire la bellezza di lasciarsi amare. E l'uomo non è altro che questo: l'amore da cui si lascia investire ogni istante.

+ Vangelo di Marco [10,46-52]
In quel tempo, mentre Gesù partiva da Gèrico insieme ai suoi discepoli e a molta folla, il figlio di Timèo, Bartimèo, che era cieco, sedeva lungo la strada a mendicare. Sentendo che era Gesù Nazareno, cominciò a gridare e a dire: «Figlio di Davide, Gesù, abbi pietà di me!». Molti lo rimproveravano perché tacesse, ma egli gridava ancora più forte: «Figlio di Davide, abbi pietà di me!». Gesù si fermò e disse: «Chiamatelo!». Chiamarono il cieco, dicendogli: «Coraggio! Àlzati, ti chiama!». Egli, gettato via il suo mantello, balzò in piedi e venne da Gesù. Allora Gesù gli disse: «Che cosa vuoi che io faccia per te?». E il cieco gli rispose: «Rabbunì, che io veda di nuovo!». E Gesù gli disse: «Va’, la tua fede ti ha salvato». E subito vide di nuovo e lo seguiva lungo la strada.

SANTUARIO N.S. MONTALLEGRO Via al Santuario, 24 16035 Rapallo (GE)
Tel. 0185 239000   info@santuarionsmontallegro.com

© Propriet√† letteraria e artistica del Santuario di N.S. di Montallegro.
E' vietata la riproduzione anche parziale con qualsiasi mezzo effettuata.